Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2018
  • top-home-oscar
  • home-una-vita
  • annuario2017
  • top-home
  • annuario2016

MARINA CASTELNUOVO: DA VENEZIA A MILANO PER I GRANDI EVENTI

 conValentinoANN24

Ancora sorprese e novità dalla scintillante Marina Castelnuovo, attrice, conduttrice, imprenditrice e celebre sosia ufficiale di Liz Taylor, che ci ha resi edotti del grande successo mediatico riscosso al Festival del Cinema di Venezia sul “red carpet” della Mostra.
L’artista è stata ospite di eventi molto esclusivi e blindati come quello della Maison Valentino a Palazzo Barbaro (nella foto di apertura Marina Castelnuovo è con Valentino) con Naomi Campbell (in basso a sinistra) o quella con Kim Rossi Stuart (in basso a destra) dopo la visione del film “Tommaso” di cui l’attore è regista e protagonista. conEugeniopalco10ANN
Accompagnata dal suo personal photographer Vaifro Minoretti, Marina Castelnuovo è rientrata poi a Milano per partecipare al prestigioso evento in qualità di “Testimonial” presso i Giardini delle Sculture del Palazzo dell’Esposizione Internazionale della Triennale, dove l’organizzatore e “chairman” è stato il Prof. Marco Eugenio Di Giandomenico (nell foto qui a destra con Marina Castelnuovo), per un concerto Jazz con il trio di Enrico Intra dal titolo CROONER JAZZ CONCERT dedicato a Tony Bennett, insieme a Marco Vaggi (contrabbasso) e Tony Arco (batteria), che ha visto la rentrée mondiale del noto cantante degli anni sessanta Renato Di Giandomenico (in arte Renato Doney).

La serata ha avuto come presentatrice l’attrice e conduttrice televisiva Antonella Salvucci e come ospite d’onore, Testimonial e “special celebrity performer” Marina Castelnuovo

conNaomiCampbellANN10Renato Doney, a ottantatré anni appena compiuti, con una linea vocale intatta, a mo’ di un crooner della migliore tradizione statunitense, è tornato in grande stile sulla scena internazionale eseguendo alcuni pezzi di battaglia di Tony Bennett, il cantante statunitense considerato l’ultimo grande crooner americano, dopo la morte di Dean Martin, Frank Sinatra e Perry Como.

La sua attività artistica inizia nel 1956 e termina nel 1965, nove anni di attività artistica densi di successi non solo in Italia (soprattutto a Roma, Firenze e Milano), con varie tournée in Europa (in Germania soprattutto) e in Africa.

Vince due "microfoni d'argento" (prestigioso premio artistico della RAI degli anni cinquanta per giovani talenti emergenti in campo canoro), uno nel 1956 e il secondo nel 1957, assegnatigli direttamente, durante la cerimonia di premiazione, dall'allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Si esibisce insieme ad altri giovani musicisti dell'epoca, poi diventati famosissimi continuando l'attività artistica, del calibro di Giorgio e Franco Bracardi e Nicola Arigliano.conkimrossiANN12

La serata di Renato Doney con il trio di Enrico INTRA è stata per il pubblico uno speciale e fantastico re-enjoying, un tuffo emozionante nelle migliori musiche e modalità artistiche caratteristiche degli anni sessanta; applausi a scena aperta e congratulazioni hanno quasi abbracciato Renato Doney, che non ha nascosto un filo di commozione…

---------------------------

www.marinacastelnuovo.com 

www.villaliz.it 

photos by Vaifro Minoretti

  • banner fabbricanti oro
  • banner 130x65 noassociati
  • bannercuktural news
  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies