Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2018
  • top-home-oscar
  • home-una-vita
  • annuario2017
  • top-home
  • annuario2016

FRANCO MICALIZZI GRANDE PROTAGONISTA di "GENOVA CALIBRO9"

25FrancoMICALIZZICalibro9

Amarcord fra applausi e mitiche colonne sonore

16GenovaCalibro9LisaBernardiniSi è svolta durante lo scorso weekend a Cornigliano di Genova, presso la Villa Bombrini, la quarta edizione di “Genova calibro 9” con ospite d’onore il maestro e compositore Franco Micalizzi, autore delle più belle colonne sonore del genere poliziesco italiano e del motivo musicale di “Lo chiamavano Trinità”. 

Intervistato da Riccardo Storti nella sala Solimena davanti ad un folto parterre di appassionati, il noto compositore e direttore d'orchestra ha raccontato la sua storia, con aneddoti e vicende della sua esperienza musicale.8MicalizziPresidenteRedBag

8Micalizzidisegnatrice"E' stato un appuntamento emozionante: l'incontro con un  pubblico caloroso che mi ama e mi segue da sempre è per me ogni volta motivo di grande gioia e condivisione di affettuosi ricordi. Ringrazio l'Associazione RedBag e tutto lo staff del Festival per l'invito e la spendida accoglienza" - ha dichiarato il Maestro Micalizzi a conclusione della serata di sabato che lo ha visto protagonista.

Nel pomeriggio della domenica, invece, si sono svolte le proiezioni degli undici cortometraggi finalisti del concorso dedicato al genere noir e poliziesco. 9Micalizzibanner

Questi i vincitori e le motivazioni: vince la quarta edizione del concorso “Genova calibro 9” “L’ombra di Caino” di Antonio De Palo. Il film si distingue per la qualità dell’interpretazione, della storia, della fotografia, del montaggio e della colonna sonora.

8BombrinigenovaUn’originale storia di fantascienza realizzata con maestria, ma capace anche di far riflettere sulle insidie del progresso tecnologico. Vince il premio della critica “Vita fuori campo” di Alessandro Marinaro per aver raccontato una storia surreale e pirandelliana in un contesto noir, riuscendo a ottenere l’attenzione dello spettatore pur nella complessità della trama. 

Patrocini alla manifestazione 2017, in collaborazione con l’Associazione Culturale Occhio dell’Arte: la Citta’ di Genova, l’Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi, Genova-Liguria Film Commission, Museo Passatempo, Società per Cornigliano, VideoVoyager, Radio Babboleo Suono, Club amici del Cinema.

  • banner fabbricanti oro
  • banner 130x65 noassociati
  • bannercuktural news
  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies