Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2018
  • top-home-oscar
  • home-una-vita
  • annuario2017
  • top-home
  • annuario2016

ROBERTA GULOTTA INTERNAZIONALE A GEMLUCART MONACO

GemlucartRobyMicrofono24

Ancora una volta la Pittrice e Scultrice Roberta Gulotta ha affrontato la non facile ribalta del giudizio internazionale partecipando, nel Principato di Monaco, alla sesta edizione di GemlucArt Monaco concours d'Art. GemlucartRobyAnnuario9

Il rilievo dei suoi quadri deriva dalla oggettiva caratura del segno, che testimonia di una appassionata dedizione alla conoscenza e all'approfondimento di quel mondo magico dell'Arte pittorica del quale Roberta Gulotta sembra aver colto il peculiare dell'esperienza consumata osservando e amando i più grandi artisti italiani ed europei. L'importanza sinottica è consegnata al coraggio artistico di Roberta Gulotta che espone, quadro per quadro, il suo cammino e la sua ricerca, la sua realtà: ogni opera ferma un momento e "quel" momento non propone nessuna volontà d'appello. Il coraggio artistico, quello che non conosce e disdegna, anzi respinge, la diffusa abitudine del riproponimento del soggetto con modifiche che sempre e malinconicamente trascendono nel gattopardismo, è matrice delle inquietudini, e fors'anche delle residue incertezze, che accompagnano le stagioni della Gulotta. Incertezze che derivano dal rigore e dall'umiltà, elementi, questi, che il tempo nostro ha fatto dimenticare a troppa gente d'arte e che, invece, in Roberta Gulotta sono sempre presenti, lodevolmente e proficuamente presenti, anche se per qualche aspetto possiamo rallentarne il passo verso l'individuazione esatta della personale vocazione.

Gemlucart2014quadroroby12Vocazione che, a parere di chi scrive, si colloca nella matrice del disegno quale servizio della rappresentazione, come magistralmente e con grande efficacia anche suggestiva dimostrano i suoi colori che attingono a una tavolozza sempre nuova e rinnovata, dandoci una rara lezione di capacità espressiva.

La sosta non superficiale davanti alle opere della Gulotta, induce a meditazioni che non si affrancano dalle tentazioni di trovare in esse una "scuola", un "filone", una "filosofia": perché in ognuna di queste opere si coglie il cubismo, si coglie l'astrattismo, l'informale, con un pizzico di esoterismo che le contraddistingue; ma si coglie anche e sempre Euclide, almeno nell'aspetto "geometrico" che di per se stesso è filosofia dell'esatto, del reale e del vero. Dire che quella di Roberta Gulotta è pittura euclidea non è forse verità, perché in essa si muove una personalità indipendente e "sola", ma affermare che l'originalità espressiva dell'artista avverte appieno i fascini e le realtà geometrico-filosofiche di Euclide, significa accostarsi al vero di Roberta Gulotta e della sua espressione d'arte.Gemlucaertgalleria15

Così l'Artista descrive l'opera presentata a Gemlucart- Monaco: "L'opera è un insieme di simboli che con il loro significato, sono una sorta di codice interpretativo dell'amore. Un orologio rappresenta il tempo, secondo me il tempo in amore ha una valenza importante, così come viene rappresentato anche dalla chiocciola che in più è simbolo di casa e sicurezza. Vi è una rosa (il pensiero) e un cuore cristallino, il tutto in una ambientazione urbana perché l'amore seppur speciale è quanto di più ordinario ci possa essere nel nostro quotidiano. Un sorta di testo interpretativo da decifrare secondo il proprio sentire attraverso sfumature di colori che culminano con la scoperta della pietra preziosa per eccellenza: "il diamante" perché in fondo l'amore è il gioiello più prezioso che esista in natura!!!"

Nelle foto vediamo Roberta Gulotta con la sua opera, ed ancora insieme a M.me Laurence Garbatini, Stratège Communication responsabile di GEMLUCART – MONACO, alla quale ha fatto omaggio dell'Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi con cui l'Artista ha stretto un sodalizio forte, stante anche la sua incisiva presenza nel mondo del Cinema come autrice di trofei e sculture per Festival e altre manifestazioni della "Settima Arte", secondo la definizione coniata dal critico Ricciotto Canudo nel 1921.

  • banner fabbricanti oro
  • banner 130x65 noassociati
  • bannercuktural news
  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies