Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2020
  • home-una-vita

AGPCI, APERTURA DELLA PRIMA MASTERCLASS PER PRODUTTORI

IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE CHE FA RISPARMIARE

Si terrà a Roma dal 28 al 30 gennaio 2016, presso la sede di AGIS-AGPCI - Via di Villa Patrizi, 10, la prima edizione della Masterclass for Producers, un corso di aggiornamento professionale, per imprenditori nel settore cinematografico, volto a sostenere l’attività di tutti i Produttori AGPCI nel rapporto con gli istituti di credito, nelle relazioni con investitori in tax credit e aziende di placement, nel contatto con i broadcasters, fino all’approccio con la promozione e distribuzione cinematografica. Molti i moduli previsti per questa tre giorni di formazione, offerta per essere anche un approfondimento di tematiche prima del “Meeting del Cinema Indipendente”, la cui prossima edizione si terrà a Matera dal 9 al 13 marzo.

La Masterclass for Producers è completamente gratuita e anzi fa maturare uno sconto del 10% sulla quota 2016 AGPCI per coloro che rinnovano entro il 31.12.2015.

La Masterclass for Producers è patrocinata dalla Direzione Generale Cinema del MiBACT e dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo.

www.agpci.eu

MODULI DELLA MASTERCLASS

Il FILM IN TRE MINUTI

di Graziella Bildesheim – Maia Workshop

Con il modificarsi delle modalità produttive e della figura del produttore, sempre più capace di gestire l’attività attraendo partner e risorse anche a livello internazionale, la capacità di sapere trasmettere ai propri interlocutori il valore aggiunto del progetto a cui si sta lavorando, diventa di strategica importanza. Questo modulo ha l’obbiettivo di voler offrire gli elementi di base per la riuscita di un buon pitch, a cui seguirà in data ancora da destinarsi una sessione di laboratorio come esercitazione pratica.

AUTODISTRIBUZIONE

di Domenico di Noia – Presidente FICE

L’andamento altalenante del mercato cinematografico italiano segnala come spesso per alcuni prodotti sia necessario una distribuzione che parta dal territorio, scegliendo di curare l’uscita con poche copie per permettere una diffusione itinerante. Esempi di film indipendenti che hanno adottato tale sinergia registrano degli importanti case studies, da approfondire e se possibile replicare. Questo modulo desidera analizzare il fenomeno e creare un modello distributivo che si adatti alla nuova produzione indipendente.

PROGETTI TELEVISIVI

di Luca Milano – Vice Direttore Rai Fiction

Per la natura dei progetti televisivi italiani, che nella maggior parte dei casi vengono realizzati su commissione di un singolo broadcaster, i produttori non sperimentano molto spesso il confronto con interlocutori da coinvolgere nell’apparato produttivo. Questo modulo vuole fornire delle linee guida per la costruzione del dossier illustrativo per un progetto televisivo, senza tralasciare però un breve approfondimento sulle diverse tipologie di prodotto, sul target di riferimento e sulle richieste per ciascuna Rete.

CULTURA BANCARIA

di Alberto Baldini - Ref. Cinema-Media – Divisione Corporate BNL Gruppo BNP Paribas

Fare impresa in Italia molto spesso comporta avere una conoscenza del sistema bancario e consapevolezza di come mantenere dei rapporti sani con il proprio istituto. Ma questo come si traduce? A partire dalla lettura del piano finanziario di un progetto, a quali sono le attenzioni che un imprenditore deve tenere per non incorrere in dannose segnalazioni, fino al concetto di rating, all’accesso al credito e presentazione dell’attività aziendale, questo modulo intende offrire un focus su come coinvolgere una banca nel business dell’imprenditore. Infine si parlerà anche di Tax Credit esterno e delle caratteristiche che un progetto deve avere per essere di interesse per un investitore bancario.

MARKETING CINEMATOGRAFICO 2.0

di Alfredo Borrelli – CEO Estrogeni

Come per molti prodotti presenti sul mercato, anche nel settore cinematografico la promozione web è andata ad integrare e, in alcuni casi, anche a sostituire la pubblicità tradizionale. La natura stessa dell’offerta cinematografica che si alimenta con il passaparola, ha trovato il suo habitat nell’ambiente dei Social dove trame, trailer ma soprattutto commenti possono creare molta più attenzione intorno all’opera di mille manifesti stradali. Ma siamo davvero sicuri di saper creare la giusta promozione web intorno al nostro prodotto? Quali sono le regole alla base del web marketing e come è possibile anche con piccoli investimenti creare interesse verso un film?

PRODUCT PLACEMENT

di Marina Marzotto – CEO Propaganda Italia

Essere consapevoli di come il product placement possa diventare un valido sostegno per la produzione di un film è il primo passo per affrontare in modo corretto questo modulo. Troppo spesso infatti si tende ad “appiccicare” marchi all’interno della sceneggiatura sperando di interessare qualche azienda privata. Ma il placement è l’arte di saper raccontare un’eccellenza, è coerenza con la storia in primis, consapevolezza e strategia di vendita poi. Significa essere pronti ad immaginare differenti disponibilità di spazi di visibilità, che sappiano superare la messa in scena, e che accompagnino il film in tutto il suo processo di crescita, dalla realizzazione alla promozione, alla distribuzione.

I NUMERI PRIMA DELLE STORIE

di Alberto Pasquale – già Direttore Generale della 20th Century Fox

Dall’entrata in vigore del Tax Credit e della possibilità di coinvolgere investitori privati nei progetti cinematografici, i produttori hanno dovuto imparare un linguaggio nuovo, fatto di numeri prima ancora che di storie. Questo modulo spiega come costruire un piano finanziario a partire dalle strategie commerciali, dalle previsioni di vendite, dai tempi di realizzazione e sfruttamento del prodotto. Si desidera raccontare il progetto cinematografico attraverso un nuovo dizionario, in grado di offrire l’investimento usando le stesse parole, anzi cifre, di un qualsiasi altro business.

STRATEGIA FESTIVAL

di Fabrizio Ferrari – Direttore RIFF | Rome Independent Film Festival

Per la maggior parte dei film indipendenti, la partecipazione ai festival è la prima vera formula di distribuzione dell’opera. Ma come orientarsi nelle migliaia offerte presenti in tutto il mondo? Come studiare a tavolino una corretta strategia di promozione attraverso il circuito dei festival e rassegne sia a livello nazionale che internazionalmente? Anche qui la scelta giusta non è questione di intuito o di casualità, ma uno studio attento che parta dal prodotto fino all’ottenimento degli obbiettivi. Durante questo modulo, si approfondiranno i metodi di analisi e l’individuazione della strategia per la distribuzione di un film nei festival da costruire caso per caso, Paese per Paese.

  • Baner Ehome

© 2001-2020 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies