Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2020
  • home-una-vita

A OGGI RESTAURANT'S GUANGZHOU il PREMIO OSPITALITA' ITALIANA

BalzamogruppoOGGI24

Andrea Balzamo (che vediamo nella foto qui sotto a sinistra con il console d'Italia Stefano Beltrame), Operation Manager di OGGI Restaurant’s Guangzhou, rappresentante della Compagnia negli eventi ufficiali, ha ricevuto a Shanghai dal Console Generale d'Italia Stafano Beltrame, il Premio di Ospitalità Italiana ovvero 3 certificati per i tre ristoranti premiati, ubicati nella città di Guangzhou (Canton). La catena è composta da 5 ristoranti, l’ultimo dei quali è stato aperto nella città di Shenzhen (al confine con Hong-Kong) pochi mesi fa.

AndreaBalzamoprize12Andrea Balzamo, autentica "eccellenza" italiana all'estero nel campo della ristorazione, è a Guangzhou dal 2014 ed è entrato nella Compagnia inizialmente come Beverage Director and Sommelier, per poi diventare pochi mesi fa Operation Manager. Andrea ha quasi 30 anni ed ha lasciato nel 2010 l’Italia e il ristorante di famiglia (Il rinomato "Cavallino Rosso"di Tivoli, ndr), per recarsi a Malta, dove ha lavorato all'Intercontinental Hotel per più di un anno. L’anno successivo si è trasferito in Spagna, a Palma de Mallorca, entrando a far parte della catena Starwood, più precisamente al St. Regis Mardavall, uno degli hotel più prestigiosi d’Europa, dove ha lavorato per due anni. Nel frattempo, è stato per un periodo anche a Roma, al St. Regis. Tornato in Spagna, ha ricevuto una chiamata da Le Meridien di Malta, è tornato sull’isola per la seconda volta maturando la prima esperienza da Manager, gestendo il bar e ristorante della piscina dell’hotel.

Finita la stagione, Andrea Balzamo ha ricevuto altre chiamate per la nuova apertura di un St. Regis a Venezia, ha preso il suo tempo e ha deciso di fare un viaggio in Cina. 

"Qui – ci racconta - trovo una Città piena di opportunità ed in continua crescita e decido di fermarmi. Lavoro per un gruppo di ristoranti che quest’anno festeggia i 10 anni dalla prima apertura. Nel 2015 abbiamo aperto insieme il ristorante numero 4 e pochi mesi dopo il numero 5". 

L'importante riconoscimento appena assegnato a OGGI e ritirato dall'Operation Manager Andrea Balzamo, reca in evidenza la Q di Qualità, ovvero il marchio che promuove e certifica i ristoranti ambasciatori del Made in Italy all’estero. Lo sanno molto bene i ristoranti italiani in Cina che hanno aderito quest’anno al progetto di Ospitalità Italiana, certificazione di qualità nata nel 1997, promossa da Unioncamere con il supporto dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche e cinque Ministeri italiani (Affari Esteri, Beni Culturali, Sviluppo Economico, Turismo e Agricoltura) e realizzata grazie al costante supporto delle Camere di Commercio italiane all’estero.

Balzamoattestato10Questi i requisiti che devono essere soddisfatti dai ristoratori per essere identificati “ristoranti di qualità: Prevalenza di vini italiani nella carta dei vini, Utilizzo di prodotti italiani, Chef Italiano d’esperienza, Atmosfera italiana, Utilizzo dell’olio extra vergina d’oliva.

Sono queste le condizioni necessarie per garantire il rispetto degli standard di qualità dell’ospitalità italiana e che devono essere rispettate dai ristoranti italiani all’estero per creare un network di eccellenze enogastronomiche capace di aiutare il consumatore straniero ad identificare la vera cucina italiana.

Ed è proprio in occasione della più grande fiera del F&B cinese (Food Hospitality China), che si è svolta in Cina la cerimonia di premiazione del progetto Ospitalità italiana, durante la quale sono stati premiati 64 ristoranti italiani.

A consegnare i certificati ufficiali e le targhe che saranno presenti nelle vetrine esterne dei locali, sono stati il Console Generale Stafano Beltrame e Antonella Sciarra, responsabile dell’ufficio di Shanghai della Camera di Commercio Italiana in Cina (CCIC), davanti a una calorosa platea di circa 200 ospiti composta dai più importanti mass media nazionali e locali e players del settore F&B. 

Ospiti d’onore Cao Difei, famoso presentatore cinese vincitore del “Top Ten Most Popular presenter” e Susan Wu, enologa e celebre critico gastronomico, autrice di “Cin Cin a Venezia”, libro dedicato alla tradizione vinicola veneta.

La manifestazione, realizzata grazie al prezioso supporto di Veneto Promozione, è stata sponsorizzata da importanti brand italiani presenti nel mercato cinese come Alce Nero, Amore Trading, Asti, Fabbri, Ferrarelle, Ferrero, Finigate, Granarolo, Oggi restaurant, Segafredo e Sinodrink. Particolarmente apprezzata Enjoy, piattaforma creata da RiceBook e online media partner dell’evento.

  • Baner Ehome

© 2001-2020 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies