Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2018
  • top-home-oscar
  • home-una-vita
  • annuario2017
  • top-home
  • annuario2016

DA QUEST'ANNO IL DAVID E' SU SKY

davidpalcotitale25

Conferenza stampa affollatissima, quella che si è svolta ieri alla Casa del Cinema, e trasmessa in diretta su Sky, durante la quale si è spiegato un "nuovo corso" della comunicazione per i David di Donatello che compiono 60 anni, e che avranno una diretta in esclusiva lunedi 18 aprile su Sky Cinema 1 HD (canale 8 del DTT), su Sky Uno HD e si Sky Cinema HD – David di Donatello (canale 304), il canale creato ad hoc in occasione del Premio e che vivrà dal 15 al 24 aprile. cattelanrobydavid16L'evento live sarà condotto da Alessandro Cattelan (nella foto qui a destra è con la pittrice e scultrice Roberta Gulotta, testimonial Internazionale dell'Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi).

La grande serata della consegna delle ambìte statuette sarà trasmessa in diretta dagli Studi De Paolis di Roma, avrà inizio alle 20.50 con il red carpet dei David di Donatello in compagnia di Francesco Castelnuovo (nella foto più in basso a destra), a cui seguirà alle 21.10 la diretta della cerimonia. Castelnuovo tornerà sul palco nel corso della serata, così come Gianni Canova.

davidrondi9Sky riporterà in prima serata la cerimonia di premizione dei David con una produzione internazionale realizzata per  Sky da Magnolia, in cui il rinnovamento della formula televisiva e dell'estetica dello show si coniugheranno con l'attenzione e il rispetto per l'unicità e la specificità del cinema italiano.

Come detto, condurrà Alessandro Cattelan, ben noto per la conduzione di programmi di intrattenimento fra i più seguiti degli ultimi anni: versatile, misurato ed ironico, non ha svelato i "segreti" e le sorprese della serata-spettacolo che gli è stata affidata. 

Soddisfatto Gian Luigi Rondi (nella foto a sinistra), Presidente dell'Accademia del Cinema Premi David di Donatello, che ha incantato la platea della Casa del Cinema con la sua ironia e il suo acume.

Visti in sala, fra gli altri: Andrea Occhipinti, Amministratore Unico di Lucky Red, e Presidente dei distributori ANICA; Riccardo Tozzi (nella foto in basso a destra) Produttore cinematografico, fondatore e Presidente di Cattleya. Presidente dell’Anica; Agnese Fontana (Presidente Doc/it - Italian Documentary Association (nella foto ijn basso a sinistra), Francesca Borghetti (Portavoce Doc/it - Italian Documentary Association), Manuela Pineschi Segretario Generale dell'Accademia del Cinema Italiano Premi David di Donatello.

davidgiornalisti11Queste le candidature 2016: 

Miglior film: Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, Non essere cattivo di Claudio Caligari, Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino.

Miglior regista: Gianfranco Rosi per Fuocoammare, Matteo Garrone per Il racconto dei racconti, Claudio Caligari per Non essere cattivo, Paolo Genovese per Perfetti sconosciuti, Paolo Sorrentino per Youth - La giovinezza.

Migliore attrice protagonista: Àstrid Bergès-Frisbey per AlaskaPaola Cortellesi per Gli ultimi saranno ultimiSabrina Ferilli per Io e leiJuliette Binoche per L'attesaIlenia Pastorelli per Lo chiamavano Jeeg Robot, Valeria Golino per Per amor vostroAnna Foglietta per Perfetti sconosciuti.

Miglior attore protagonista: Claudio Santamaria per Lo chiamavano Jeeg Robot, Alessandro Borghi per Non essere cattivo, Luca Marinelli per Non essere cattivo, Marco Giallini per Perfetti sconosciuti, Valerio Mastandrea per Perfetti sconosciuti.

cinquinacardinale15Migliore attrice non protagonista: Piera Degli esposti per Assolo, Antonia Truppo per Lo chiamavano Jeeg Robot, Elisabetta De Vito per Non essere cattivo, Sonia Bergamasco per Quo vado?Claudia Cardinale per Ultima fermata.

Migliore attore non protagonista: Valerio Binasco per Alaska, Fabrizio Bentivoglio per Gli ultimi saranno ultimi, Giuseppe Battiston per La felicità è un sistema complessoLuca Marinelli per Lo chiamavano Jeeg Robot, Alessandro Borghi per Suburra

Migliore regista esordiente: Carlo Lavagna per AriannaAdriano Valerio per Banat - Il viaggio , Piero Messina per L'attesa, Gabriele Mainetti per Lo chiamavano Jeeg Robot, Fabio Bonifacci per Loro chi?Alberto Caviglia per Pecore in erba.davidtozziparla8

Miglior produttore: 1 Uno Film, Stemal Entertainment, Istituto Luce-Cinecittà, Rai Cinema, Les Films d’Ici con Arte France Cinéma per Fuocoammare, Archimede, Rai Cinema per Il racconto dei racconti, Gabriele Mainetti per Goon Films con Rai Cinema per Lo chiamavano Jeeg Robot, P. Bogna, S. Isola e V. Mastandrea per Kimera Film, Rai Cinema e Taodue Film, prod. associato P. Valsecchi, in collaborazione con Leone Film Group per Non essere cattivo, Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori per Indigo Film per Youth – La giovinezza.

Migliore sceneggiatura : Edoardo Albinati, Ugo Chiti, Matteo Garrone, Massimo Gaudioso perIl racconto dei racconti, Nicola Guaglianone e Menotti per Lo chiamavano Jeeg Robot, Claudio Caligari, Giordano Meacci, Francesca Serafini per Non essere cattivo, Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paolo Mammini, Rolando Ravello per Perfetti sconosciuti
Paolo Sorrentino per Youth - La giovinezza.

associazionedocument8Migliore autore della fotografia: Peter Suschitzky per Il racconto dei racconti, Michele D'Attanasio per Lo chiamavano Jeeg Robot, Maurizio Calvesi per Non essere cattivo, Paolo Carnera per Suburra, Luca Bigazzi per Youth - La giovinezza.

Migliore musicista: Alexandre Desplat per Il racconto dei racconti, Ennio Morricone per La corrispondenzaMichele Braga e Gabriele Mainetti per Lo chiamavano Jeeg Robot, Paolo Vivaldi con la collaborazione di Alessandro Sartini per Non essere cattivo, David Lang per Youth - La giovinezza.

Migliore canzone originale: Torta di noi di Niccolò Contessa per La felicità è un sistema complesso, A cuor leggero di Riccardo Sinigallia per Non essere cattivo, Perfetti sconosciuti, musica di Bungaro e Cesare Chiodo, testi e interpretazione di Fiorella Mannoia per Perfetti sconosciuti, La prima repubblica, musica e testi di Luca Medici, interpretaizone di Luca Medici (Checco Zalone) per Quo vado?, Simple song#3, musica e testi di David Lang, interpretazione di Sumi Jo, per Youth - La giovinezza.

Miglior scenografo: Dimitri Capuani e Alessia Anfuso per Il racconto dei racconti, Maurizio Sabatini per La corrispondenza, Massimiliano Sturiale per Lo chiamavano Jeeg Robot, Giada Calabria per Non essere cattivo, Paki Meduri per Suburra, Ludovica Ferrario per Youth - La giovinezza (Paki Meduri sarebbe entrato in cinquina anche per il film 'Alaska' ma da regolamento viene candidato solo per il film più votato).

Miglior costumista: Massimo Cantini Parrini per Il racconto dei racconti, Gemma Mascagni per La corrispondenza, Mary Montalto per Lo chiamavano Jeeg Robot, Chiara Ferrantini per Non essere cattivo, Carlo Poggioli per Youth - La giovinezza.2cattelanpalco16

Migliore truccatore: Gino Tamagnini, Valter Casotto, Luigi D'Andrea, Leonardo Cruciano per Il racconto dei racconti
Enrico Iacoponi per La corrispondenza,Giulio Pezza per Lo chiamavano Jeeg Robot, Lidia Minì per Non essere cattivo, Maurizio Silvi Youth - La giovinezza.

Migliore acconciatore: Francesco Pegoretti per Il racconto dei racconti, Elena Gregorini per La corrispondenza, Angelo Vannella per Lo chiamavano Jeeg Robot, Aharim Sabatini per Non essere cattivo, Aldo Signoretti per Youth - La giovinezza

Migliori effetti digitali: Edi - Effetti digitali italiani per Game Therapy, Makinarium per Il racconto dei racconti, Chromatica per Lo chiamavano Jeeg Robot, Visualogie per Suburra, Peerless per Youth - La giovinezza.

Miglior fonico di presa diretta: Maricetta Lombardo per Il racconto dei racconti, Valerio Giannì per Lo chiamavano Jeeg Robot, Angelo Bonanni per Non essere cattivo, Umberto Montesanti per Perfetti sconosciuti, Emanuele Cecere per Youth - La giovinezza.

Miglior montatore: Jacopo Quadri per Fuocoammare, Andrea Maguolo con la collaborazione di Federico Conforti per Lo chiamavano Jeeg Robot, Consuelo Catucci per Perfetti sconosciuti, Patrizio Marone per Suburra, Cristiano Travaglioli per Youth - La giovinezza.

Davidi giovani: Alaska di Claudio Cupellini, Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno, La corrispondenza di Giuseppe Tornatore, Non essere cattivo di Claudio Caligari, Quo vado? di Gennaro Nunziante.

(servizio fotografico di Roberta Gulotta)

  • banner fabbricanti oro
  • banner 130x65 noassociati
  • bannercuktural news
  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies