Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2020
  • home-una-vita

FORMIA FILM FESTIVAL SECONDA EDIZIONE

ADELMO TOGLIANIAdelmoprimopiano7

PRESIDENTE

DELLA GIURIA

DEL FESTIVAL

Si svolgerà dal 27 al 30 aprile a Formia, presso il Multisala del Mare (Via Olivastro Spaventola)  la seconda edizione del Formia Film Festival, che nasce da un progetto del giovane produttore Daniele Urciuolo che lo ha ideato, curato e voluto. Il successo ottenuto lo scorso anno ha consentito al direttore artistico di aggiungere una data agli appuntamenti. Non più tre, ma quattro serate dedicate al cinema, alla cultura ed alla città di Formia.

ER' riconfermata la partnership con la rivista del giovane cinema italiano Fabrique du Cinema che nel 2015  è stata protagonista consegnando il premio "miglior attrice rivelazione dell’anno" a Valentina Bellè.

Fra le numerose novità 2016: la partnership istituzionale con la Cineteca Nazionale che sarà ospite al Multisala del Mare con una mostra fotografica sul maestro Alberto Sordi e la proiezione del documentario “Alberto il grande” di Luca Verdone; gli appassionati avranno la possibilità di partecipare ad una Master Class di otto ore tenuta da Sergio Rubini, notissimo attore, regista e sceneggiatore del cinema italiano; sarà inoltre proiettato in anteprima nazionale il nuovo film di Massimo Natale “ Il traduttore “, presenti lo stesso regista, l'attrice protagonista Claudia Gerini (nella foto in alto a sinistra) e il produttore Giampietro Preziosa.

Dieci i cortometraggi in concorso, proiettati in due momenti pomeridiani: “La Culla dell’oblio” di Mattia Riccio, “Black comedy” di Luigi Pane, “Il Soffio” di Gianluca Viti, “L’uomo che tornò bambino” di Marco Giallonardi, “Silenzioso canto” di Luigi Iorio, “Il Lato oscuro” di Vincenzo Alfieri, “Mari del west” di Gianni Aureli, “Non senza di me” di Brando De Sica, “Il Natale di Lia” di Michele Giamundo e Massimo Trognoni, “Gemma di maggio” di Lorenzo Giovenga e Giuliano Giacomelli.

Il compito di visionare e valutare i lavori in concorso è affidato a sei giurati: l’attore e regista Adelmo Togliani (nella foto), presidente di giuria anche per questa seconda edizione, l’attrice Lucianna De Falco, l’autrice, attrice e regista Cristina Puccinelli, il regista e sceneggiatore Daniele Di Biasio, il produttore Antonio Giampaolo e il costumista e scenografo Roberto Conforti.

Il programma del Festival, oltre a concentrarsi sui cortometraggi in gara, prevede quattro serate evento con proiezioni di film fuori concorso. Il 27 aprile ci sarà la visione di “Il Professor Cenerentolo” di Leonardo Pieraccioni, alla presenza di Davide Marotta, attore napoletano e cifra comica del film, e del produttore Marco Belardi; il 28 aprile verrà proiettato “In fondo al bosco” di Stefano Lodovichi, alla presenza della produttrice Manuela Cacciamani; a seguire “Il Traduttore” di Massimo Natale, alla presenza del produttore Giampietro Preziosa, del regista e dell’attrice protagonista Claudia Gerini. Il 29 aprile “Dobbiamo parlare”, di Sergio Rubini alla presenza del regista ed il 30 aprile “Alberto, il grande” di Luca Verdone alla presenza del regista, prima della chiusura con il Galà di premiazione.

  • Baner Ehome

© 2001-2020 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies