Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2018
  • top-home-oscar
  • home-una-vita
  • annuario2017
  • top-home
  • annuario2016

Il RICORDO di LUCIANO MARTINO alla SALA TREVI

25ConLualdiMartino

Da parte di Olga Bisera e di tutto il cinema italiano

di Claudio Manari

15ciroconquadrogiustoROMA - Venerdi 21 dicembre presso la Sala Trevi del Centro Sperimentale di Cinematografia, ha avuto luogo l’omaggio al produttore Luciano Martino, da parte della bellissima attrice, giornalista e scrittrice Olga Bisera, che ha voluto ricordarlo proprio nel giorno del suo compleanno. 

Per tale occasione, che ha radunato tutti gli amici più intimi del produttore in una sala al limite della capienza, gremita da addetti ai lavori, ma anche da tantissimi appassionati di cinema, alla presenza di Ottavia Fusco Squitieri, presentatrice della serata, insieme a Steve della Casa che ha moderato l’incontro, si sono avvicendati sul palco moltissimi degli attori ed attrici che hanno debuttato con Luciano Martino, o che nel corso della carriera, hanno avuto modo di lavorare con lui.14saveriovallone

Antonella Lualdi, Maria Rosaria Omaggio, Isabel Russinova, Pippo Franco, George Hilton, Vassili Karis, Malisa Longo, Barbara Bouchet, Martine Brochard, Gabriella Giorgelli, Antonella Salvucci, Adriana Russo, Cristina F. Moglia, il maestro Ciro Cellurale, lo scrittore Claudio Manari, Saverio Vallone, il giudice Antonio Marini, il fotografo Giorgio Amendola e Joana Ginori, premiata con la Targa d'Oro del "Premio Luciano Martino". 

Presenti in sala, Marco Chiacchiararelli , flower designer e Kassim Yassim Saleh, che con la voce rotta dall’emozione, ha ricordato l’amore per l’Africa che Luciano ha sempre nutrito.

La serata, ha concluso una retrospettiva dei film di Luciano Martino, che nel corso della carriera ne ha prodotti, diretti e co-prodotti più di 300, è stata l’occasione per presentare il libro di poesie di Luciano dedicate alla sua Olga, intitolato "Un po' fata, un po' strega", la cui prefazione e introduzione sono firmate da Pupi Avati e Enrico Vanzina. 

15CiroBouchetMartinoIl libro, oltre alle poesie scritte da Luciano per Olga, contiene decine e decine di testimonianze degli amici più cari, attori, attrici, registi, fotografi, sceneggiatori e produttori che Luciano ha incontrato nel corso degli anni, e contiene inoltre centinaia di fotografie inedite dell’archivio di Olga che mostrano il produttore nel privato con le persone a lui care.

Uno dei passaggi più toccanti del testo è una lunga lettera che Olga scrive al suo Luciano nella quale esprime tutto l’amore che ha provato, prova e proverà per sempre per l’uomo della sua vita. Una lettera scritta a una persona che vive e che la può leggere, perché vive oltre la vita come solo l’amore vero può fare.

Antonella Lualdi ha letto una lettera firmata dallo scomparso Gian Luigi Rondi indirizzata all’Assessore alla Cultura, dove elencando i meriti di Luciano, Rondi suggeriva di intitolargli una strada di Roma. Iniziativa che la Bisera continua a portare avanti. "Avere cura del suo testamento artistico e mantenere viva la sua memoria è la mia ragione di vita", ha giurato Olga.

Sono convinto che ciò avverrà.13BouchetparlaMartino

Maria Rosaria Omaggio, con grazia ha ricordato le doti umane di Luciano Martino, così come il Dott. Claudio Manari, nel suo intervento ha posto l’accento sul fatto che Luciano Martino è stato un produttore atipico in quanto ha spaziato in tutti i generi, dimostrando un amore a 360 gradi per l’arte cinematografica, conscio che lo scopo principale di un film è quello di regalare emozioni e raccontare delle storie che rimangano impresse nel pubblico. Dal peplum, al cinema poliziesco, al thriller, alla commedia sexy, nulla importa se non lasciare in eredità una pellicola che accontenti tutti, faccia sorridere, ma anche pensare e sia ricordata sempre. 

Claudio Manari si è rivolto a Olga Bisera e con commozione ha sottolineato quanto traspare dai suoi libri dove racconta il suo amore vero per Luciano, così forte e particolare e che non può morire mai, perché oltre la vita terrena esiste un’altra dimensione dove tutti ci si ricongiunge. 

Il maestro internazionale Ciro Cellurale, è stato chiamato sul palco a consegnare un suo omaggio ad Olga e Luciano. Un dipinto ad olio, con le sfumature del blu, il colore del mare che Luciano tanto amava e che evoca negli sguardi il sentimento profondo che li lega. Applaudito per la realizzazione, con la voce rotta dalla commozione, ha rivolto lo sguardo ad Olga ed insieme dopo un abbraccio hanno mostrato al pubblico l’opera.

13dxFrsncoPippoMartinoParticolarmente incisivo l’intervento di Pippo Franco, che ha ricordato che deve tutto a Luciano Martino, in quanto lo fece debuttare nel cinema, e che ha dichiarato quanto si percepisse in sala, un senso di comunanza tra tutti i presenti che spontaneamente hanno voluto essere tutti uniti in questo omaggio a Luciano, un intervento, come egli scherzosamente ha sottolineato è stato quasi come quello di un “predicatore” che ha catalizzato la platea. Ironico, divertente, sincero, eloquente come sempre ha saputo trasmettere tutto il suo affetto per Luciano. 

Ursula Andress, assente per indisposizione è stata comunque presente con un videomessaggio di auguri. La Andress conobbe Olga in volo per un raduno delle Bond Girl.

Olga ha poi letto un passaggio  di una lettera al suo Luciano, in cui lei ricorda quando ascoltavano insieme la loro canzone preferita nella loro capanna africana dinanzi all'Oceano illuminato dalla luna. Poco dopo il video del pezzo musicale di Celine Dion, Power of love con la sua musica ha pervaso la sala, creando una emozione indescrivibile. Olga, ha dichiarato: "Sono cinque anni che Luciano se ne è andato: è morto proprio tra le mie braccia nella sua amata Malindi, dove ci eravamo trasferiti. La sua dipartita rimane il trauma più grande della mia esistenza, non potrò mai dimenticarlo. Forse perché in lui avevo finalmente trovato quel padre che non ho mai avuto, la protezione, l’affetto sconfinato, la fiducia.13ClaudioManariParla

Gli Interventi di Malisa Longo, attrice protagonista di decine di film culto, ha ricordato con affetto Luciano, così come hanno fatto Barbara Bouchet e Gabriella Giorgelli e Martine Brochard. Tutte loro hanno sottolineato l’umanità e la professionalità e la serietà del produttore, ma soprattutto la profondità d’animo che traspariva dall’uomo prima che del cineasta.

Dopo il "Premio Luciano Martino", andato in scena per la prima edizione quest'estate all'Isola del Cinema sotto l'egida dell'Anica e del Centro Sperimentale di Cinematografia, è seguito un dinner-party all'Harry's Bar dove Luciano è stato festeggiato come se fosse presente, e come in effetti si percepiva nell’aria. 

Serata dunque indimenticabile che rimarrà indelebile nel ricordo di tutti i fortunati presenti.

Grazie Olga per quello che fai e continuerai a fare, mantenendo vivo per tutti il grande Luciano Martino.

  • banner fabbricanti oro
  • banner 130x65 noassociati
  • bannercuktural news
  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies