Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

  • annuario 2019
  • home-una-vita

IL CINEMA ITALIANO TRIONFA NUOVAMENTE AD INNSBRUCK

Bouchetinnsbruck

Per la quarta volta il Festival del Cinema Italiano di Innsbruck si conferma uno degli appuntamenti più apprezzati dell’autunno tirolese

La quarta edizione del Festival del Cinema Italiano di Innsbruck, organizzata dall’ Istituto Italiano Dante Alighieri, ha confermato il successo degli anni precedenti. L’ evento, ospitato dal Metropolkino tra il 3 e il 5 novembre, ha visto l’affluenza di un pubblico di circa 1000 persone, di diverse età e di diversa provenienza, che hanno avuto l’occasione di vivere e condividere assieme un viaggio nel cinema italiano. Una tale partecipazione è la riprova del ruolo catalizzatore del cinema e del crescente interesse che il Tirolo nutre nei confronti della cultura italiana.

La presenza degli ospiti, l’attrice Barbara Bouchet e il regista Walter Veltroni, è stata una delle principali attrattive di questa edizione. Le loro interviste hanno preceduto la proiezione dei film Metti la nonna in freezer e C’ è tempo, e hanno consentito di apprezzarne ancora di più la visione: grazie al loro intervento infatti il pubblico ha avuto modo di conoscere anche quel lato del cinema che rimane dietro la cinepresa.  Barbara Bouchet ha ripercorso i momenti salienti della sua carriera, che dopo l’esordio statunitense si è indissolubilmente legata all’ Italia. Dopo un passato nella commedia, l’attrice ha dichiarato di voler interpretare ruoli più adatti alla sua età, dando prova di grande versatilità e capacità di mettersi in gioco. Le parole di Walter Veltroni invece hanno rivelato tutta la sua volontà di inserirsi consapevolmente nella tradizione del cinema italiano: C’ è tempo è stato concepito come una commedia all’ italiana nel senso classico del termine, figlia della stagione neorealista. 

La manifestazione è stata resa possibile dal patrocinio di diversi partner e sponsor, ai quali va un sentito ringraziamento. La serata del 4 novembre è stata aperta dall’ intervento del sindaco della Città di Innsbruck Georg Willi, che ha auspicato una lunga continuazione del Festival del Cinema Italiano negli anni a venire. 

A seguire sono intervenuti il Dr. Herbert Schӧpf, Console Onorario, e Andrea Colonnelli, presidente ENIT Vienna, che ha dato un significativo apporto alla realizzazione dell’evento: le sue parole hanno messo in luce il legame tra il cinema e il turismo, entrambi espressioni di cultura che si rivolgono ad un pubblico ampio e vario. A tal proposito ciascuna proiezione è stata preceduta dal video-spot dell’ENIT, accolto da un apprezzamento che dimostra ancora una volta come il Bel Paese sia tra le mete più amate dai tirolesi. 

Nella foto da sinistra a destra: il sindaco della città di Innsbruck Georg Willi, il presidente dell’ Istituto Italiano Dante Alighieri Piero Salituri, la moglie del sindaco Katharina Willi, l’attrice Barbara Bouchet (Metti la nonna in freezer), il regista Walter Veltroni (C’ è tempo), il presidente ENIT Vienna Andrea Colonnelli, la moglie del Console Onorario Rita Causio Schӧpf, il Console Onorario Herbert Schӧpf. 

  • banner-christie

© 2001-2015 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Informativa sull'utilizzo dei Cookies