• top cover
  • home-una-vita

Arriva il Festival del Cinema Italiano

25Milazzo Palazzo DAmico

Milazzo (Messina), 27 settembre - 1 ottobre 2022

La città di Milazzo, dalle antiche origini greco romane e dai moti garibaldini e risorgimentali, torna a risplendere di luce propria ospitando per la prima volta il Festival del Cinema Italiano.

L’evento che porterà la cittadina sotto la luce dei riflettori nazionali, è previsto dal 27 settembre al 1° ottobre 2022 e sarà diretto da Franco Arcoraci (nella foto sotto) e organizzato da Ass. Rtm Radio Televisione Messinese e dall’Ass. Fucina del Sud con la presidenza onoraria di Fabrizio del Noce. A condurre il Festival sarà Veronica Maya che si avvarrà della direzione artistica del regista, sceneggiatore e attore Mimmo Calopresti, nonché dell’organizzazione editoriale dell’attore Pino Ammendola, della direzione artistica per gli eventi musicali di Giusy Venuti. A ricoprire il ruolo di cerimoniere per le serate del galà e della finale, sarà Daniela Lucchesi. Il tutto verrà arricchito dalle collaborazioni dell’imprenditore Salvatore Palmeri, produttore cinematografico e gestore di circuiti multisala e da Matteo Cichero, organizzatore generale del Festival e produttore cinematografico della società Fair Play.

20Franco Arcoraci

Il Festival, presentato dai volti noti del piccolo schermo Paki Arcella e Noemi Gherrero, che si articolerà in cinque giorni, tra eventi, incontri, presentazioni e anteprime con attori e registi di fama nazionale, ospiterà in concorso sia lungometraggi di affermati registi, sia opere prime e ancora documentari e cortometraggi. Numerosi eventi collaterali anche mattinieri, pomeridiani e serali, verranno annunciati nei prossimi giorni e animeranno tutta la città.

15Io sono Franchitto locandinaArcoraci, noto organizzatore di grandi eventi ed editore dell’emittente Telespazio Messina, conduttore del programma di successo Amara Terra Mia, presenterà, in apertura del Festival, martedì 27 settembre, in anteprima mondiale e fuori concorso, il film da lui diretto Io sono Franchitto, a breve nelle sale. Un lungometraggio che narra una storia tratta da una storia vera, interamente girato in provincia di Messina, con comparse, figuranti e attori scelti fra gli allievi della scuola di Cinema Fucinema di Torregrotta (Me). Il film vanta un cast di tutto rilievo, tra cui Rosario Petix, Vincent Riotta, Nando Morra, Turi Giuffrida, Guia Jelo, Tony Sperandeo, Giusy Venuti, Francesca Rettondini, Marilena Piu, Loredana Scalia, Tony Gangitano, Mario Pupella, Giuseppe Pollicina, Ivan Bertolami, Barbara Bacci, Daniela Lucchesi e Angelo Maria Sferrazza. La trama, raccontata dal regista, è quella di un poliziotto di nome “Franchitto”, che crede fortemente nella propria missione al servizio della Legge e della comunità. Un film assolutamente da vedere per l’importanza dell’impegno civile del messaggio trasmesso.

Mercoledì 28 settembre, si svolgerà la serata dedicata al Gran Galà TV all’interno dell’Atrio del Carmine, condotta da Giusy Venuti, dedicata a eccellenti personalità della Sicilia e saranno premiati, Mario Venuti, Tony Canto, Guia Jelo, Rosario Bella, Carmelo Iacobello, i fratelli Federico e Pino Cori, Diletta Giuffrida, Carmelo Isgrò, Antonio Condorelli, Peppino Lucchesi, Lorenzo Chinnici. Tra gli ospiti del Gran galà in tv Ronnie Jones, Marco Ferradini, Paki Canzi dei Nuovi Angeli, Gianluca Rando, Ensemble Vocale Cantica Nova e altri che animeranno anche la serata anni 70 il 29 settembre in Piazza. Durante la soirée, saranno assegnati prestigiosi premi a personaggi del panorama cinematografico, televisivo, dello spettacolo, dello sport, della musica, della cultura, della ricerca e della sanità, che hanno contribuito a porre in rilievo l’immagine migliore della Sicilia sia in Italia che in tutto il mondo.

La giuria del Festival annovera eccellenti nomi del grande schermo, come Ricky Tognazzi (Presidente di Giuria), Vincent Riotta, Aurora Ruffino, Giorgio Pasotti, Federico Moccia, Simona Izzo, Christian Marazziti, Mario Falcone, Paola Lavini e Stefania Casini.

Il Festival e il suo direttore Arcoraci, che per tutta la logistica dell’evento, si avvarranno dello staff della Fucina del Sud, dell’Associazione Ermitage ed R.T.M. Radio Televisione Messinese, avranno anche il supporto della Kitchen Strategy, società romana di comunicazione, leader in Italia in campo turistico e nella valorizzazione del nostro patrimonio enogastronomico.

Il Festival, oltre a voler portare Milazzo sulla ribalta nazionale, intende non dimenticare l’Associazione Chirone di Messina, con la donazione di un fondo per quei medici che da quarant’anni salvano la vista ai bimbi dei paesi d’Africa. Lo slogan degli organizzatori del Festival infatti è “Un ospite in meno, ma cento occhi in più”.

Il Festival del Cinema Italiano sarà occasione importante - ci tiene a dichiarare Arcoraci - per creare un indotto con gli imprenditori della Provincia di Messina e occasione di lavoro per tanti. Circa centocinquanta fra artisti di altissimo livello, tecnici, autisti, servizi di sicurezza e altre mansioni, saranno infatti coinvolti durante questa edizione. Gli ospiti VIP provenienti da tutto il territorio nazionale verranno annunciati a breve e parteciperanno al red carpet della serata finale di gala del 1 ottobre”.

(Foto per gentile concessione del Festival del Cinema Italiano)

  • Baner Ehome

© 2001-2021 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini
Corso di Francia 211 - 00191 Roma
P.IVA 04532781004

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001

Informativa sull'utilizzo dei Cookies
Informativa Privacy